Home / Web Marketing / Sponsorizzare su Instagram: come fare pubblicità
instagram

Sponsorizzare su Instagram: come fare pubblicità

A partire dal 30 Settembre 2015 è possibile usufruire di Instagram in tutto il mondo come strumento per la sponsorizzazione della propria attività e per la promozione di brand e prodotti. Il social è basato sulla comunicazione visiva, preferendo le immagini alle parole per una più efficace trasmissione di contenuti che offrono spunti interessanti e diretti al consumatore in visita. Sarà inoltre possibile creare annunci pubblicitari sulla piattaforma anche senza possedere un account personale, tuttavia senza poter interagire direttamente con i propri contenuti.

Se abbiamo intenzione di aprire una pagina Instagram, è opportuno come prima operazione collegarla alla propria pagina Facebook, ovviamente dopo aver rispettato le procedure di iscrizione e di compilazione di tutti i campi. Così facendo non solo ottimizziamo lo scopo della nostra campagna promozionale, ma tendiamo anche a snellire la procedura di pubblicazione e condivisione del contenuto che ci interessa sponsorizzare, anche investendo piccole somme di denaro al fine di incentivarne la visualizzazione nel caso decidessimo di creare annunci a pagamento.

Il popolo di Instagram oggi trova nella newsfeed personale, oltre ai contenuti pubblicati da amici, familiari e persone seguite, anche annunci sponsorizzati sotto forma di immagini, video o carosello (slideshow). Questi sono etichettati dalla dicitura SPONSORIZZATO posto in alto a destra della foto o video. I contenuti possono avere un titolo nello spazio predisposto ed è possibile scrivere una didascalia di massimo 300 caratteri. Per avere una visione completa delle azioni che riguardano il nostro annuncio dobbiamo aggiungere un account Instagram in Business Manager.

Le foto caricate devono avere dimensione quadrata o rettangolare, di dimensioni comprese tra i 556 e i 1350 pixels di altezza e i 1080 px di larghezza. Gli stessi criteri valgono per i video, la cui durata è stata estesa dai canonici 30 secondi fino a un massimo di 60. Per quanto riguarda il formato carosello, invece, si possono caricare più foto da un minimo di 3 ad un massimo di 5 immagini per slideshow.

Questa è la procedura per realizzare sponsor tramite le API per l’ads integrati di Instagram, ma è possibile realizzarli ed curarne la moderazione anche tramite Facebook Power Edition e Facebook Ads Manager. Inoltre gli annunci sono accompagnati da pulsanti o link cliccabili (i cosiddetti call-to-action) che inducono l’osservatore all’interazione. È così possibile consentire all’interessato di venire a conoscenza del sito o anche di acquistare e di prenotare i prodotti e i servizi che offre al suo interno.

Prima della condivisione, gli annunci pubblicitari sono sottoposti a controllo da parte dei moderatori di Instagram al fine di controllare che questi rispettano tutti limiti di legge. Si consiglia quindi di verificare volta per volta la pertinenza degli argomenti in relazione ai termini contrattuali.

Check Also

pubblicizzare un blog

Come pubblicizzare un blog

Il blog è ormai uno strumento indispensabile per aziende, influencer, liberi professionisti che lavorano nel ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *