Home / Wordpress / Errore nello stabilire una connessione al database: come risolvere su WordPress
errore nello stabilire una connessione al database su wordpress

Errore nello stabilire una connessione al database: come risolvere su WordPress

Errore nello stabilire una connessione con il database. Solitamente questo messaggio si presenta scritto in nero con un size font bello grande su una pagina bianca. Detto in parole povere se state utilizzando WordPress (o qualunque altro CMS) significa che quest’ultimo non riesce a connettersi con il database e di conseguenza non riesce a restituirvi il sito come l’avete progettato, restituendovi invece la pagina bianca con la scritta di errore. Purtroppo tale messaggio non spiega da cosa dipende l’errore e proprio perciò si necessita di effettuare delle verifiche manuali per comprendere da cosa è scaturito l’errore e correggerlo in maniera opportuna.

L’errore può essere causato da molteplici fattori, ora vedremo alcuni casi, tra i più frequenti, e come sistemare tali imperfezioni.

Nel caso in cui stiate lavorando su WordPress in locale e utilizzando Apache come server e MySQL come database, controllate che tutto sia in regola e funzionante, quindi che ogni settaggio e configurazione di base e avanzata sia ben impostata e soprattutto che sia tutto attivo. Nel caso non sia così configurateli a dovere, nel caso invece ancora non funzioni ancora provate a reinstallare WAMPP, AMPPS o simili.
NB: Apache lavora sempre sulla porta numero ottanta mentre MySQL lavora sulla 3306, è anche possibile che qualche configurazioni di esse sia stata corrotta di conseguenza riavviate il servizio per accertarvene o controllate i file di configurazione.

Su alcuni sistemi operativi è però complicato dover riavviare il servizio e di conseguenza è consigliabile disinstallarlo (Wampp o simili, ovvero programmi che contengono Apache, MySQL e PHP) e solo dopo il riavvio del sistema installare nuovamente il tutto.

Nel caso in cui sapete per certo che MySQL è attivo perché vi trovate in remoto dovete consultare il file wp-config.php di WordPress, che potete trovarlo nella directory principale del CMS, ed assicurarvi che sia tutto in ordine. É consigliabile usare un editor per aprire tale file (ad esempio Notepad++ che è semplice, veloce e gratuito) e prestare attenzione essenzialmente a quattro voci in particolare: DB_HOST, DB_USER, DB_NAME e DB_PASSWORD. In questo passo bisogna prestare molta attenzione per due motivi: il primo è che ogni piccola variazione potrebbe compromettere il database e quindi restituirvi errori ben più gravi, il mio consiglio è quello di fare una copia per non peggiorare la situazione, nel caso non siate esperti, il secondo motivo è perché DB_HOST non sempre è localhost, infatti l’hosting di turno potrebbe aver generato un errore di completamento o copiatura e di conseguenza ha generato l’errore. Se non comprendete quale HOST è il vostro una rapida ricerca su Google potrebbe risolvere il vostro problema. Nella stragrande maggioranza dei casi l’errore è dovuto ad una poco corretta configurazione di questi valori, quindi prestate molta attenzione a questo file perché potrebbe risolvere ogni vostro problema.

Se è tutto funzionante ma il problema persiste allora è possibile che il vostro hosting non abbia attivato il database e di conseguenza vi conviene contattarlo e chiedere chiarimenti. Per comprendere al meglio se il vostro DB è attivo si possono creare dei facili script in PHP ma a meno che voi non abbiate un hosting VPS è difficile che questo possiate farlo da soli quindi dovete attendere che altri verifichino per voi. È però possibile che si verifichi un ultimo caso. Se avete usato temi o plugin molto pesanti o potenti è molto probabile che il database dell’hosting non riesca a supportare il tutto (soprattutto se l’hosting è gratuito), questo problema si chiama problema di slow queries e di conseguenza vi conviene alleggerire il sito.

Check Also

velocizzare wordpress

Velocizzare WordPress [Guida]

Chiunque abbia un sito o un blog oltre a controllarne e curarne ovviamente i contenuti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *